Categoria: Occhiali da sole

Occhiali da sole che cambiano colore: fotocromatici ed elettrici (quale scegliere?)

occhiali-da-sole-che-cambiano-colore

Sei interessato agli occhiali da sole che possono cambiare colore con il variare dell’intensità della luce o col semplice controllo elettronico (occhiali intelligenti elettronici) basandosi su catene di polimeri? Scopri a chi potrebbe servire questo tipo di occhiale e quale dei due tipi è il migliore.

Esistono molti occhiali dalle caratterstiche interessanti come ad esempio il cambio del colore delle lenti col cambiare del tipo di luci a cui sono esposti: approfondiamo questo tipo di occhiali in questo articolo.

Gli occhiali che cambiano colore (parliamo delle lenti) col cambiare dell’intensità della luce sono caratterizzati da polimeri perfetti o da altri materiali utili per fare occhiali da non cambiare in ambiente esterno e interno.

Di solito quando parliamo di occhiali da sole che cambiano colore col variare dell’intensità della luce parliamo di lenti fotocromatiche, che si oscurano in risposta alla luce mediante una reazione dovuta spesso all’alogenuro d’argento; questo tipo di occhiale da sole è già presente nel mercato e pronto per essere acquistato a prezzi economici. Questo tipo di effetto potrebbe essere ideale per gli occhiali di sportivi o di piloti autisti, addetti alla sicurezza e in generale a tutte le persone che devono per necessità muoversi tra ambienti luminosi e bui senza avere la possibilità di cambiarsi gli occhiali e le protezioni.

Esistono anche degli occhiali, che funzionano tramite polimeri che si basano su dispositivi elettronici al loro inteno e che sempliemente premendo un pulsante possono trasformarsi in occhiali da sole ma generalmente sono più comodi secondo la nostra opinione gli occhiali che cambiano colore tramite le lenti fotocromatiche, che riteniamo più naturali e più immediate rispetto a u dispositivo elettronico, che non è comunque da sottovalutare ma difficilmente reperibile e meno efficace secondo noi. Potrebbe essere comuque utile in futuro se si riuscisse a concretizzare i cosìdetti google glasses (progetto in realtà sempre meno seguito a quanto pare) per permettere di usare l’apparecchio anche quando vi sono grandi intensità di luce.

I modelli di occhiali fotocromatici che cambiano colore sono acquistabili online direttamente da Amazon, puoi vedere i modelli migliori ed il loro prezzo corrispettivo qui sotto:

Normativa Europea Occhiali da Sole e Lenti a Contatto

Normativa Europea Occhiali da Sole

Gli Occhiali da Sole, oltre ad essere un accessorio di stile, estetico e di moda, costituiscono un dispositivo di protezione individuale: gli occhiali da sole sono infatti un vero e proprio dispositivo di protezione individuale destinato a salvaguardare e proteggere il nostro apparato visivo dai possibili rischi causati dalle radiazioni solari intense.

Gli occhiali da Sole sono considerati dispositivi di protezione individuali di prima categoria. In quanto tali, gli Occhiali da Sole sono regolamentati da diverse normative europee, recepite in Italia come norma UNI EN 1836:2006, ed in seguito ad alcune modifiche come UNI EN 1836:2008.

Anche se per qualcuno gli Occhiali da Sole sono solo un accessorio di moda, l’acquisto di un paio di occhiali da sole deve essere ponderato bene se si ha a cuore la salute dei propri occhi. Infatti anche se quando la luce è intensa l’occhio provvede già alla propria difesa con il restringimento delle palpebre, la restrizione della pupilla, la schermatura del cristallino e dei pigmenti della retina, se l’esposizione dell’occhio alla luce solare è prolungata si è soggetti a danni che possono essere evitati con l’uso di occhiali da sole scuri.

Quando dobbiamo acquistare un paio di Occhiali da Sole, la tentazione di rivolgersi alla prima bancarella è forte, vista la differenza tra i prezzi praticati rispetto al tradizionale negozio di ottica. Ma se gli Occhiali da Sole non sono conformi alle prescrizioni di legge,  questi possono causare problemi seri alla vista, come ad esempio cataratta, degenerazione maculare e congiuntiviti.

Per assicurarsi un corretto acquisto di un paio di Occhiali da Sole sono sufficienti pochi accorgimenti.

Cosa controllare quando si acquista un Occhiale da Sole

occhiali-da-sole-normativa-europeaInnanzitutto, prima di acquistare un paio di occhiali da sole è necessario controllare una serie di elementi, senza farsi influenzare dal prezzo o dal design. I prodotti in commercio devono sempre presentare il marchio CE e una nota informativa, che indicano oggetti conformi alle leggi comunitarie. In caso di assenza di questi elementi cambiate subito prodotto.

 La nota informativa. Gli occhiali da sole devono essere accompagnati dalla nota informativa nella quale devono essere indicati:

  • le istruzioni d’uso;
  • i limiti di impiego;
  • la classe ottica (1a o 2a);
  • il tipo di filtro solare (fotocromatico, ecc.)
  • il grado di protezione (da 0 a 4, dal piu’ chiaro al piu’ scuro);
  • il fabbricante o mandatario;
  • la marchiatura CE (conformità europea).

Un’ulteriore tutela per il consumatore è poi la specifica nei prodotti alla norma UNI EN 1836, che indica l’utilizzo di una norma tecnica riconosciuta per rispettare i parametri di sicurezza. Certo tutto questo non basta, perché la nota informativa può essere allegata anche ad un paio di occhiali fasulli. E allora come si deve fare? Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un ottico referenziato … e ricordati che, a parità di prestazioni e di qualità, spesso è la marca che fa lievitare il prezzo!

Sostanzialmente, un occhiale da sole in cui non è chiaramente evidenziato quanto suddetto non è a norma. Per maggiori informazioni leggi anche questo articolo dell’ Unione Nazionale Consumatori.

Classificazione delle lenti degli Occhiali da Sole secondo la Normativa Europea Occhiali da Sole

Al momento della scelta degli occhiali da sole è poi importante concentrarsi su un altro aspetto fondamentale: la lenteLe lenti possono essere di cristallo o di resina. Le prime non si graffiano però si possono rompere e pesano di più, le seconde sono leggere ma possono graffiarsi.

La normativa Europea Occhiali da Sole suddivide gli occhiali da sole in 5 categorie in base al loro potere filtrante:

  • Occhiali da Sole categoria 0: Occhiali con lenti minimamente oscurate, Lenti fotocromatiche allo stato più chiaro. Trasmettono una percentuale di luce dell’ 80-100%. Gli Occhiali da Sole della categoria 0 vanno utilizzate in luoghi chiusi o con cielo coperto
  • Occhiali da Sole categoria 1: Occhiali con lenti leggermente oscurate che trasmettono una percentuale di luce del 43-79% . Gli occhiali da sole della categoria 1 vanno utilizzati con luce solare attenuata
  • Occhiali da Sole categoria 2: Occhiali con lenti mediamente oscurate che trasmettono una percentuale di luce del 18-42% e vanno utilizzati con luce solare media
  • Occhiali da Sole categoria 3: Occhiali da Sole con lenti fotocromatiche allo stato più scuro che trasmettono una percentuale di luce del 8-17%. Gli occhiali da sole ella Categoria 3 vanno utilizzati con Luce solare intensa
  • Occhiali da Sole categoria 4: Occhiali da Sole con lenti scurissime che trasmettono una percentuale di Luce del 3-7%. Vanno utilizzati con luce solare estremamente intensa (alta montagna, mare, neve, ghiacciaio nelle ore centrali della giornata.

Quest’ultima categoria non è adatta alla guida, tanto che il divieto di condurre un veicolo indossandole deve essere specificato nel foglietto informativo fornito al momento della vendita.

Le lenti possono essere inoltre:

  • fotocromatiche (adattano l’intensita’ del proprio colore alla quantita’ di luce);
  • polarizzanti (filtrano i riflessi);
  • degradanti (forte riduzione della luce solare).

In base alla qualità ottica delle lenti si ha la seguente qualifica:

  • Classe ottica 1a;
  • Classe ottica 2a.

La Classe ottica 1a è migliore.

La colorazione delle lenti è piuttosto varia: si va dal trasparente che ferma le radiazioni ultraviolette (anche le finestre di casa svolgono questa funzione) al giallo ( indicato in caso di cielo nuvoloso in particolare per gli sciatori) al verde, marrone e grigio che sono i colori più riposanti.

Eocchiali.it ti propone esclusivamente prodotti nuovi autentici e originali e di primissima qualità

Normativa Europea Lenti a Contatto

Le Lenti a Contatto, utilizzate sia per correggere difetti visivi sia per motivi estetici, sono dei dispositivi medici che vanno utilizzate seguendo attentamente le istruzioni d’uso per una loro corretta applicazione, rimozione, pulizia e manutenzione.

In Europa le Lenti a Contatto, così come gli Occhiali da Sole, devono attenersi alla Normativa Europea: le lenti a contatto sono coperti dalla Direttiva 93/42/CEE che riporta una serie di riferimenti a norme tecniche sui requisiti che devono avere le lenti a contatto e i liquidi per la loro conservazione.

Inoltre:

  • Per assicurare regole comuni è stata aggiornata e pubblicata la nuova edizione della norma internazionale UNI EN ISO 14534:2009 “Ottica oftalmica – Lenti a contatto e prodotti per la cura delle lenti a contatto – Requisiti fondamentali”.
  • Ai sensi del D.M. 3 febbraio 2003, l’ applicazione delle lenti a contatto può essere eseguita solo quando le condizioni anatomo-funzionali dell’occhio lo consentono e quindi dopo un accurato esame da parte del medico specialista oculista e/o dell’ ottico applicatore.

Per quanto suddetto, per acquistare lenti a contatto online, è necessario essere in possesso di una regolare prescrizione oculistica  che certifica al porto delle lenti a contatto.

Occhiali da sole per un viso piccolo? Segui questi semplici consigli

occhiali-da-sole-per-volti-piccoliMolte persone, in modo particolare alcune ragazze, hanno alcune difficoltà nello scegliere gli occhiali da sole da acquistare per via del loro volto molto piccolo, che difficilmente si adatta a qualsiasi tipo di montatura. Chi ha una faccia piccola può facilmente capire che non è facile scegliere degli occhiali da sole senza correre il rischio di sembrare un insetto o far storcere un po il naso… in questo articolo cercheremo di aiutare chi ha un volto piccolo e vuole trovare un modo per scegliere gli occhiali da sole adatti alle proprie caratteristiche.

La prima cosa che bisogna controllare per chi ha un volto piccolo nella scelta degli occhiali da sole sono i naselli, non devono essere troppo grossi o possono infastidire parecchio; poi bisogna passare alla misura effettiva degli occhiali da sole e all’elasticità delle aste di questi. I modelli migliori per chi ha il volto piccolo sono sicuramente gli occhiali da sole da aviatore, ormai resi celebri in tutto il mondo per la loro praticità e bellezza dalla marca Ray-Ban; per scegliere gli occhiali da sole per volti piccoli potreste cercare appunto di controllare la misura delle aste e la larghezza totale dell’occhiale. Anche gli occhiali circolari possono andare bene per chi ha un volto molto piccolo perché si adattano facilmente ai lineamenti del viso senza spezzarli completamente e dando un tono differente rispetto a quelli che continuano semplicemente il tratto del viso. Di nostro consigliamo comunque di prendere in considerazione i modelli di occhiali da sole da aviatore e in particolare quelli a goccia, che riteniamo i più indicati a fare da cornice a un volto di piccole dimensioni.

Occhiali da sole alla melanina: un nuovo tipo di lenti da acquistare per proteggere gli occhi

acquistare-occhiali-alla-melanina-lenti

I tipi di protezione per gli occhi riguardanti i raggi solari troppo insistenti sono davvero tanti; in questo articolo parleremo delle lenti a melanina, un tipo di lenti per occhiali da sole fornire una protezione totale.

Cominciamo con lo spiegare cosa sia la melanina, elemento costantemente presente nel nostro corpo: la melanina è prodotta nell’essere umano per aiutare a contrastare gli effetti negativi dei raggi ultravioletti nel corpo; essa è presente in varie zone ma in particolare nella pelle e nei capelli (parti più esposte ai raggi solari) e può determinare caratteri secondari come la colorazione dell’occhio.

Gli occhiali con lenti alla melanina sono forniti di lenti in cui viene sintetizzata in parte la proprietà che la melatonina conferisce e i suoi effetti migliori aiutando a migliorare la vista.
Gli autori di questo prodotto innovativo sono i ricercatori dell’università del Texas (Photoprotective technologies) che si sono adoperati per studiare un nuovo tipo di protezione, più efficace possibile.

Le lenti alla melanina sono riconosciute per la loro capacità di filtrare i colori in proporzione alla loro intensità, riducendo in tal modo i rischi che possono causare degenerazione maculare e cataratta, senza impedirci comunque di fornire un’eccellente percezione dei colori.

La tecnologia che sta dietro alle lenti alla melanina prevede la riduzione del riverbero e la protezione degli occhi dai danni luce del sole che discende direttamente dalla natura. La melanina puà infatti essere utile per la filtrazione con lenti per occhiali da sole, occhiali da lettura, occhiali da computer, occhiali da pilota, occhiali preparati appositamente per la guida notturna, ma anche per occhiali da sportivi e altri tipi di occhiali da sole inventati per altri usi.

Le 5 categorie di occhiali da sole: quali sono e come si differenziano

occhiali-da-sole-matrix-categorie-italiajpg

In questo articolo vedremo le principali 5 categorie di occhiali da sole classificate secondo la normativa italiana e faremo un po di chiarezza sugli occhiali da sole in generale e sui filtri applicabili alle lenti.

Gli occhiali da sole sono uno strumento protettivo individuale utilizzato principalmente al fine di proteggere l’apparato visivo di una persona dalle radiazioni del sole, ma la moltitudine delle loro differenti forme, di colori e di vari materiali che sono impiegati per la realizzazione, li rende anche accessori di moda usati ai soli fini estetici.

Gli occhiali da sole sono uno strumento essenziale per le persone con una forte fotofobia, tra cui gli acromati. Senza gli occhiali da sole queste persone infatti sarebbero perennemente abbagliate, quasi accecate dalla luce: per questo motivo le persone con fotofobia devono indossare occhiali da sole costantemente, spesso anche in ambienti interni.

Le lenti degli occhiali da sole sono tinte in maniera tale da ridurre la luminosità; questo ha l’effetto di ampliare la pupilla e grazie a vari filtri impiegati nella realizzazione delle lenti, è possibile anche ridurre l’impatto derivante da raggi ultravioletti a chi li indossa.

I pericoli maggiori per chi indossa occhiali da sole ma non ha alcuna malattia clinica agli occhi sono sicuramente tanti; per questo esistono varie tipologie di lenti che riescono a rispondere ai diversi bisogni di chi le indossa.

In particolare esistono i trattamenti per filtri colorati che tagliano oppure filtrano tipi di luce, il filtro UV,il filtro polarizzante, la specchiatura. Esistono poi occhiali da sole fotocromatici e occhiali da sole degradanti: la differenza è che i primi si caratterizzano per avere lenti che cambiano la propria colorazione a seconda della luminosità esterna, i secondi invece bloccano parzialmente la luce che arriva dalla parte superiore della lente e lasciano più trasparente la parte inferiore della lente.

In Italia è presente una normativa che permette di suddividere gli occhiali da sole in 5 categorie: vediamole.

Categoria 0 occhiali da sole: gli occhiali hanno lenti molto leggermente sfumate, possibilmente si tratta di occhiali fotocromatici in maniera lieve, sono adatte per luoghi chiusi e per il cielo coperto.

Categoria 1 occhiali da sole: le lenti di questi occhiali sono leggermente più oscurate e permettono una luce solare più attenuata.

Categoria 2 occhiali da sole: questi occhiali sono mediamente oscurati e possono proteggere dalla luce solare di media intensità.

Categoria 3 occhiali da sole: le lenti di questi occhiali sono scure, se sono fotocromatici lo sono in maniera completa e si oscurano intensamente. Sono adatti a luce solare intensa.

Categora 4 occhiali da sole: non è possibile guidare con questi occhiali, sono occhiali da sole da neve o montagna, ghiaccio, adatti a luce molto intensa.

Le percentuali di luce trasmessa dalle categorie di occhiali da sole sono rispettivamente in ordine: 80-100%, 43-79%, 18-42%, 8-17%, 3-7%.

A chi stanno bene gli occhiali da sole tondi? Come sceglierli?

occhiali-da-sole-rotondi-chi-li-porta-beneStai cercando un nuovo paio di occhiali da sole e sei indeciso sul tipo di forma che la montatura dovrebbe avere? Se la tua scelta riguarda le lenti tonde per gli occhiali da sole allora c’è qualcosa che possiamo dirti in proposito: a chi stanno bene gli occhiali da sole rotondi in base alla forma del viso.

Sapere se gli occhiali da sole tondi ti staranno bene o meno in realtà dipende più che altro dalla forma del tuo viso infatti e non dal tipo di personalità e di emozioni che vorresti trasmettere (quelle sono da considerare a parte).

Se ha un viso con gli angoli molto spiccati, detto anche viso “rettangolare”, cioè ad esempio un viso dotato di mascelle basse, allora la cosa migliore è indossare un paio di occhiali dalle lenti tondi in quanto ridonano equlibrio ai tratti del tuo volto e distolgono l’attenzione dalla tua caratteristica “lineare”.

Ovviamente ricordiamoci sempre che avere gli occhiali da sole tondi può anche trasmettere un tipo di personalità creativa, leggermente ribelle ma appassionata anche alla musica e nostalgica del periodo risalente agli anni 70 – 80 quando in effetti era decisamente il periodo più in voga per questo tipo di occhiali, in particolare apprezzati da molti musicisti di successo come lo stesso John Lennon, che sicuramente ha reso celebre questo tipo di montatura.

Riassumendo quindi ricordati questa regola base: equilbrare il viso! Se i tratti del tuo viso sono lineari allora devi provvedere a riequilibrarli con tonalità più arrotondate di montature come gli occhiali da sole rotondi, se invece hai tratti curvi del viso allora cerca di indossare occhiali da sole che abbiano le lenti più rettilinee, ma in realtà potresti anche cavartela bene con degli occhiali da aviatore, sempre apprezzati e sempre di moda.

La grandezza delle lenti negli occhiali da sole: cosa sapere prima di acquistare

come-scegliere-gli-occhiali-da-sole-occhio-viso

L’estate prima o poi arriverà e con lei anche quel momento in cui per una delle leggi indiscutibili dell’universo inizierete a desiderare degli occhiali da sole in grado si proteggervi adeguatamente.
Prima di acquistare i tuoi occhiali da sole ti invitiamo a dare un’occhiata riguardo alla forma degli occhiali e alla montatura e tipo di lente che vorresti prendere in considerazione.

Attenzione al viso: bisogna tenerlo in considerazione quando si acquistano occhiali da sole!

Chi acquista occhiali da sole, che siano ray-ban, armani, gucci, ecc, deve tenere conto della funzionalità delle proprie lenti e della forma della montatura e delle lenti in quanto in buona parte una buona riuscita in questo senso dipenderà senz’altro dalla forma del proprio viso e dalle caratteristiche naturali di chi sta acquistando gli occhiali.

La scelta degli occhiali da sole: attenzione agli equilibri!

Se si ha un viso tondo si deve cercare di mantenere un paio di occhiali dlale lenti rettangolari, per riequilibrare le forme; se si ha un viso rettangolare è consigliato l’uso di occhiali da sole con lenti rotonde (ma anche i classici occhiali da aviatore a specchio possono andare bene); se si ha una forma del viso che tende a restringersi in maniera evidente nel mento, quindi un po angolare, allora consigliamo degli occhiali da sole con lenti ampie e colorate, che possano catturare l’attenzione e far risaltare meno questa caratteristica del proprio volto.

Di come scegliere gli occhiali in base alla propria faccia/volto ne abbiamo già parlato nel nostro blog in maniera più approfondita ma non sempre queste regole sono valide, bisogna vedere anche la grandezza della lente e come questa viene tagliata.

Gli occhiali da sole come prolungamento del nostro volto…

Gli occhiali infatti possiamo dire che sono quasi come una cornice del nostro volto, un cosìdetto prolungamento del viso e sono un ponte fra il naso e gli occhi. Sicuramente bisogna fare attenzione ai naselli che indicano la distanza fra le lenti e il naso, prendendo in considerazione anche lo spessore degli occhiali da sole e le emozioni che vogliamo essere sicuri di trasmettere indossandoli.
Le montature meno spesse e più sottili di solito tendono ad essere le più leggere e le più comode mentre i telai per occhiali più pesanti devono essere il più possibile flessibili.

Cosa controllare in un paio di occhiali da sole per capire se vanno bene

la-scelta-degli-occhiali-da-sole-a-cosa-fare-attenzione

In questo articolo spiegheremo cosa controllare in un paio di occhiali da sole prima di acquistarli e come si capisce se questi occhiali possano davvero proteggere i nostri occhi o se siano semplicemente paccottiglia.

L’aspetto è una delle cose più importanti quando si parla di occhiali da sole, infatti questi costituiscono un accessorio alla moda considerabile quasi come uno stesso prolungamento del viso e possono fare davvero la differenza in un viso mostrando a chi vi guarda emozioni molto diverse a seconda della montatura di occhiali che avete scelto. Si parla infatti di occhiali come trasmettitori di emozioni e come aggiustatori del viso proprio nel campo della moda e c’è veramente tanto da anlizzare e di cui parlare in questo caso.

L’importanza dell’aspetto e del viso nella scelta degli occhiali da sole

Cominciamo quindi col ribadire la prima cosa: chi sceglie gli occhiali da sole deve tenere prima di tutto in considerazione l’aspetto fisico (guarda come scegliere un paio di occhiali da sole in base al tuo viso) che deriva dalla scelta di determinati occhiali rispetto agli altri. Si capisce che la missione degli occhiali da sole infatti non è solo quella di proteggere gli occhi e di creare un’immagine più visibile durante le stagioni estive, in cui la luce splende di più e può infastidire e danneggiare gli occhi, ma in primo luogo cambiare il proprio aspetto. Per un cinquantenne ad esempio gli occhiali da sole possono costituire un modo epr eliminare le piccole ma visibilissime righe che stano all’angolo degli occhi ma anche quello di conferire un aspetto più giovanile o magari autoritario o magari ancora altre cose.
Si parla sempre di un ambito soggettivo in cui è difficile collegare i desideri di chi va ad acquistare gli occhiali da sole.

In ogni caso questo articolo, se il vostro obiettivo è proteggere il proprio bulbo oculare dai raggi brucianti del sole o scongiurare i danni derivanti da un’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti, potrà esservi di grande aiuto nel determinare la scelta dei vostri occhiali da sole.

Il sole emette tante radiazioni ultravioletti che non si possono certo vedere o sentire facilmente; queste, se prese in piccole dosi, possono fare molto bene e aumentare i nostri livelli la vitamina D, ma quando sono eccessivi possono causare molti danni oltre che fra l’altro bruciature e tumori della pelle.

Scegliere gli occhiali da sole: prima di tutto l’ettichetta!

La prima cosa che bisogna controllare in un paio di occhiali da sole, prima ancora di andare a sceglierlo in base alla forma del proprio viso, è l’ettichetta: è importante sapere se gli occhiali da sole che stiamo andando ad acquistare sono adatti a bloccare i raggi UVA e UVB; se così non fosse stiamo prendendo degli occhiali colorati non dei veri occhiali da sole.

Quello che sicuramente possiamo dire è che un eccessiva esposizione degli occhi ai raggi ultravioletti può causare malattie come la cataratta se non addirittura andare a ledere la retina, cioè il rivestimento che in fondo agli occhi ti permette di vedere meglio; questo significa che potresti avere dei problemi alla vista nel lungo tempo andando a utilizzare degli occhiali da sole che non sono in grado di bloccare questi raggi ed esponendoti in maniera eccessiva a questi.

Altre caratteristiche protettive degli occhiali da sole

Avere degli occhiali da sole in spieggia poi può essere di grande aiuto anche solamente per evitare tutti gli allergeni che possono andare negli occhi o la sabbia trasportata dal vento che può causare irritazione.

La polarizzazione delle lenti in un paio di occhiali da sole: perché è importante?

Una delle cose che può aiutare a vederci meglio con gli occhiali da sole durante il periodo estivo sono sicuramente le lenti polarizzate: queste permettono, quando si sta ad esempio in acqua per molto tempo o comuque in spiaggia, sulla neve o dovunque vi siano delle superfici lisce, di non provare la tipica sensazione di abbaglio causata dal riflesso della luce in un unico punto, che durante le ore più calde della giornata, e quindi cariche di raggi uv, può costituire un problema notevole. Le lenti polarizzate degli occhiali da sole impediscono alla luce di entrare nella lente in un unica direzione e di uscirne in una stessa direzione ma rendono più ampio il disperdersi in tutte le direzioni di quest’ultima e quindi una migliore possibilità di vista.

La lente polarizzata rispetto alla vista normale
La lente polarizzata rispetto alla vista normale

Nell’immagine soprastante sicuramente si capisce bene la differenza fra un occhiale da sole con le lenti polarizzate e un occhiale da sole privo di questo trattamento. Sicuramente avere le lenti polarizzate permette di vedere meglio anche quando si hanno tonnellate di luce nell’immagine ma in realtà possono aiutare anche quando si usa il computer per navigare su internet o semplicemente si guarda la televisione (parliamo però in questo caso di occhiali da vista).

Non farsi ingannare dalle lenti colorate e fare attenzione agli occhiali da sole per bambini

Viene scontato quindi affermare che degli occhiali da sole con le lenti oscurate o comunque nere non significa che questi possano bloccare correttamente i raggi uv ma anzi, in alcuni casi questi potrebbero persino aggravare la situazione: è per questo che controllare l’ettichetta degli occhiali da sole prima di acquistarli, avere fiducia in una certa marca o comunque andare in un vero negozio di ottica permette di avere maggiore sicurezza nella scelta.
Ricordatevi sempre poi di fare attenzione al materiale con cui la montatura dei vostri occhiali da sole è stata costruita in quanto a materiali diversi corrispondono certamente tipi e caratteristiche specifiche differenti.
Quando prendi gli occhiali da sole per il tuo bambino ricordati sempre di queste caratteristiche che possono sicuramente evitare di incorrere a problemi di vista legati all’esposizione ai raggi uv ai bambini.

Come scegliere gli occhiali da sole in base al proprio volto – guida

come-scegliere-un-paio-di-occhiali-da-sole-basandosi-sul-volto

Un gran paio di occhiali da sole può rendere immediatamente il vostro sguardo più interessante, conferirgli sfumature particolari ed emozioni, anche se si sta solamente indossando un paio di jeans e una maglietta.

Quello che occorre fare naturalmente, per scegliere un paio di occhiali da sole giusti, è sapere come vogliate effettivamente apparire agli occhi di chi vi guarda, decidendo il tipo di emozione che volete trasmettere.

La scelta degli occhiali da sole, per quanto riguarda lo stile e non la qualità della vista (quella dipenderà dalle lenti e dal tipo di effetti che sono state richiesti su queste) dipende dalla ricerca di specifiche sfumature.

Cosa fare per scegliere gli occhiali da sole adatti a noi?

La prima regola è sicuramente fare attenzione alla forma del proprio viso: gli occhiali da sole che dovete scegliere devono infatti sembrare quasi un prolungamento del vostro viso e devono andare di pari passo con i vostri lienamenti facciali e le vostre sopracciglia. Se si presta attenzione a che tipo di occhiale da sole scegliere è possibile ritrovarsi così soddisfatti da indossare gli stessi occhiali per molti anni a venire senza la minima titubanza.

Come scegliere gli occhiali da sole basandosi sulla forma del volto

Vediamo il tipo di viso che avete e come questo possa influenzare la scelta dei vostri occhiali da sole:

Viso quadrato: un viso è da ritenersi “quadrato” quando si ha una mascella evidente, diciamo un mento poco definito e una mascella ampia quanto la fronte. In questo caso è consigliabile cercare degli occhiali da sole con telai circolari, in maniera tale che gli occhiali da sole vi conferiscano un aspetto più “morbido” e meno lineare. Se invece non amate gli occhiali da sole tondi allora potete anche ripiegare sui classici occhiali da aviatore, che continuano a essere considerati comunque tra i migliori e fra i più stilosi di sempre.

Viso rotondo: il viso rotondo costituisce uno dei visi più tipici e si adatta bene a molti paia di occhiali da sole; si ha un viso rotondo quando si hanno le guance più larghe e i tratti del volto sono più angolari.

Suggerimento: chi ha un viso rotondo deve cercare degli occhiali da sole rettangolari in maniera tale da mostrare un viso più equilibrato, magari più definito e più spigoloso di quanto in realtà non sia effettivamente.
Avere degli occhiali da sole rettangolari in un viso rotondo significa mostrare un viso più ampio e più sicuro.

Un altra cosa che può essere interessante nella scelta degli occhiali da sole è decidere se avere degli occhiali con lenti colorate o meno, sicuramente le lenti colorate sono più adatte a chi ha la pelle più scura mentre chi ha la pelle più chiara risulta più armonioso con le classiche lenti scure, che mostrano un certo fascino e riequilibrano i tratti del viso.

Viso allungato: un po più raro rispetto agli altri due tipi di viso ma non per questo meno propenso a indossare degli occhiali da sole che lo facciano apparire più interessante. Chi ha il viso allungato deve cercare degli occhiali da sole che possano spezzare l’impressione che dà il volto allungato e deve protendere verso un aspetto più proporzionale proprio per quanto riguarda la sua lunghezza. Gli occhiali da sole non si devono estendere al di là della parte più larga del viso o si incorrerà nel rischio di avere degli occhiali da sole che mostrino il vostro volto più allungato di quanto effettivamente questo non sia. Fra l’altro bisogna fare attenzione alla lunghezza e concentrarsi sulle proporzioni.

Viso angolare: si ha un viso più angolare quando la lunghezza fra le guance è ben definita e in particolare diminuisce più del soito alla fine del viso, specialmente sul mento. La cosa migliore per un viso angolare è secondo noi quella di prendere degli occhiali da sole che abbiano le lenti molto ampie in maniera da poter decentrare l’attenzione dalla fine del viso.