Che cos’è il ponte negli occhiali e perché è importante

il-ponte-negli-occhiali-da-vista

Scopriamo assieme che cos’è il ponte in un paio di occhiali e perché questo è importante per ogni tipo differente di montatura. Il ponte è una delle misure principali impiegate per categorizzare un paio di occhiali, questo indica infatti quella distanza che si interpone fra le due lenti in una montatura e deve essere sempre considerato da chi sta scegliendo degli occhiali con un certo criterio di attenzione perché il ponte permette di comprendere come l’occhiale si andrà a poggiare sul setto nasale.

Esistono occhiali da vista e da sole con differenti tipi di ponte, normalmente segnati in ogni montatura per consentire un servizio migliore al cliente; il ponte si misura in millimetri.

Normalmente comunque puoi tranquillizzarti e non avere ansie inutili quando vai ad acquistare gli occhiali da sole in negozio oppure online: solitamente la misura del ponte proposta dall’azienda nei modelli di occhiali è per quasi la totalità dei clienti quella giusta; il problema del ponte si pone invece per chi ha un naso molto irregolare o per chi ha delle esigenze specifiche; tuttavia il ponte, sebbene vada verificato, difficilmente è una delle cose che dà problemi in un paio di occhiali da sole o da vista e fra l’altro anche ne dovesse dare, difficilmente non te ne accorgerai prima di concludere l’acquisto o in alcuni casi addiritura prima di indossarlo.

Quali sono i migliori occhiali da sole?

occhiali-da-sole-matrix-categorie-italiajpgTi stai domandando quali siano i Migliori Occhiali da Sole? Grandi o piccoli, lenti a specchio o colorate: quando si tratta di scegliere gli occhiali da sole ci sono tante elementi da valutare e molte marche tra cui scegliere il vostro modello preferito. Ma, la prima valutazione da fare è sulla qualità dell’occhiale da sole ed in particolare delle lenti.  Noi di E-occhiali , grazie alla grandissima esperienza maturata nel corso degli anni nel settore “ottico”, possiamo indicarvi una lista delle migliori marche di occhiali da sole, o meglio dei marchi più conosciuti e che dominano il mercato mondiale.

Le marche ed i modelli principali di occhiali che si possono acquistare online sono:

Questa lista dei Migliori Occhiali da Sole (o come su detto, la classifica dei marchi che dominano il mercato degli Occhiali da Sole) va oltre la semplice scelta estetica e di tendenza ma tiene conto anche dell’aspetto qualitativo della lente e della montatura dell’ Occhiale da Sole. Infatti, gli occhiali da sole migliori non sono solo un accessorio di moda: la Comunità Europea ha regolamentato la commercializzazione degli occhiali nell’Unione Europea. La normativa Europea (per ulteriori informazioni leggere l’articolo Certificazione Europea Occhiali da Sole e Lenti a Contatto) stabilisce che affinchè un occhiale da Sole protegga in maniera sicura, le sue lenti devono devono proteggere dalla radiazione solare in maniera adeguata ed avere determinate caratteristiche (la montatura di un occhiale da sole viene considerata perciò un semplice accessorio).

Le migliori marche di occhiali da sole seguono queste direttive internazionali già da parecchi anni: se si desidera avere un ottimo prodotto e anche di tendenza, spesso si deve andare sui marchi più conosciuti e spendere qualcosa in più rispetto ad altri brand che pur avendo dei prodotti di ottima qualità non hanno grande popolarità a livello mediatico e sono dunque meno conosciuti.

Le grandi aziende produttrici di Occhiali da Sole

Le aziende che dominano il mercato degli Occhiali da Sole e in generale il mercato dell’ “eyewar” (che al 2016 ha un valore di 82 Miliardi di euro e che si stima avrà un incremento di almeno il 55% nel 2020 grazie soprattutto alla crescita del mercato digitale dove la vendita di prodotti di eyewear di fatto farà aumentare il giro d’affari, riuscendo a distribuire in modo capillare in tutto il mondo lenti e montature, abbattendo i costi di distribuzione, come del resto già avviene per abbigliamento e accessori. ) sono cinque (di cui quattro italiane):

  1. Luxottica, al primo posto con un fatturato di 7,6 miliardi di euro l’anno, che possiede i marchi Persol e Ray-Ban e che produce anche per Chanel, Armani, Prada e Michael Kors, a cui vanno aggiunti gli introiti di Sunglass Hut, la catena di occhiali che distribuisce i prodotti di Luxottica in circa settemila punti vendita in tutto il mondo e attraverso il suo sito di e-commerce.
  2. Safilo Group, al secondo posto con un fatturato di oltre 1 miliardo di euro, che attualmente ha le licenze di Dior, Fendi, Céline e Marc Jacobs
  3. Marchon Eyewear, al terzo posto che realizza gli occhiali per Calvin Klein, Valentino, Salvatore Ferragamo e Chloé
  4. De Rig, al quarto posto, che lavora con Lanvin, Loewe e Carolina Herrera
  5. Marcolin, al quinto posto, che produce per Tom Ford, Tod’s ed Ermenegildo Zegna.

Inoltre anche una sesta azienda si sta ritagliando il proprio spazio: la holding francese del lusso Kering che controlla i marchi di moda Gucci, Yves Saint Laurent, Puma, Bottega Veneta, Alexander McQueen, Stella McCartney e Balenciaga che realizza tutte le linee di eyewear internamente, controllando ogni dettaglio in modo diretto, dal design alla distribuzione.

I grandi brand di Occhiali da Sole: quali sono i Migliori Occhiali da Sole?

Quali sono i Migliori Occhiali da Sole? Come già detto in precedenza e in altri articoli (come ad esempio l’articolo sulla “Certificazione Europea Occhiali da Sole e Lenti a Contatto“), la qualità dell’occhiale da sole è data dalla qualità della lente dell’occhiale. Di seguito elenchiamo una serie di brand di occhiali da sole tra i più conosciuti e di tendenza.

  • Armani: con i suoi occhiali che la cui asta spesso si interrompe prima di toccare l’occhiale.
  • Cavalli: con i suoi moodelli fascianti.
  • Chloé: Con le sue lenti giganti e rotondissime di ispirazione vintage.
  • D&G, Dolce&Gabbana
  • Dior: i cui occhiali che mescolano vintage e contemporaneo per un tocco di insolito.
  • Gucci: i cui occhiali mescolano sport attitude e glamour in un mix perfetto.
  • Persol: con maschera tondeggiante.
  • Prada: Sportivi sono anche i nuovi modelli Prada Linea Rossa e i modelli ispirati agli occhiali da pilota, con aste importanti e lenti leggermente avvolgenti.
  • Ray Ban: il marchio che non ha bisogno di presentazione con i suoi sempre attuali modelli stile Aviator che non passano mai di moda.
  • Tom Ford: Tcon i suoi modelli fascianti ispirati dagli occhiali da sciatore.
  • Valentino eyewear: che propone  occhiali grandi con una montatura importante e rotonda.

Proteggere gli occhi con gli occhiali per computer dotati di filtri alla luce blu

occhiali-protezione-computer-raggi-blu

Una parte davvero ampia del nostro tempo giornaliero ormai la passiamo davanti al computer: e come impedirlo visto che ormai dal calcolatore elettronico si ricavano la maggior parte delle operazioni che ogni giorno andiamo a compiere? Senza contare poi Facebook, Youtube, Gmail, Google e tutti gli strumenti ormai indispensabili alla vita di tutti i giorni racchiusi nello schermo.

Questo significa un problema in più per i nostri occhi purtroppo: abbiamo bisogno infatti di occhiali che riescano a contrastare i danni che possono fare gli apparecchi elettronici e in particolare gli schermi alle retine degli occhi e alla vista in genrale.

Come proteggersi dunque dai problemi della tecnologia e specialmente dalla luce degli schermi, visto che non possiamo più farne a meno? Il modo migliore è anzitutto conoscere il proprio nemico.

La luce blu è presente nei nostri schermi e si costituisce in particolare negli smartphone, nei tablet, nei computer: la luce blu può causare problemi di insonnia e danni all’occhio umano, si teme infatti che possano causare danni e in particolare provocare infiammazioni alla cornea e della congiuntiva. Uno dei danni frequenti causati dalla luce blu ai nostri occhi è poi il danneggiamento del cristallino e quindi la manifestazione della cataratta, oltre che poi alcuni danni alla retina stessa. con la degenerazione maculare. Fortunatamente è possibile risolvere questi fastidiosi problemi difendendosi dalla luce blu degli schermi con i filtri appositi posti nelle lenti degli occhiali trattati: questi occhiali sono in grado di evtare gli effetti peggiori di questi raggi aiutandoci a proteggere la retina e il cristallino. Si parla quindi di filtri come il “Blueprotect”, un trattamento indicato per le lenti bianche che permette di attenuare la luce blu percepita e in particolare negli intervalli fra i 380 e i 440 nm; ricordiamo poi che potrebbe essere un’idea piacevole per i vostri occhi fare attenzione ai filtri per i raggi UV oltre a quelli blu.

Chi lavora al computer sicuramente avrà minori problemi di affaticamento agli occhi se dotato degli occhiali con filtro per la luce blu.

Come nascondere il naso grande con gli occhiali da sole? Vediamo come fare

nascondere-il-naso-grosso-con-gli-occhiali-da-soleSe hai un naso molto lungo allora la cosa migliore è scegliere un paio di occhiali da sole che abbiano una montatura non troppo accentuata e un ponte basso. Se infatti qualcuno può pensarec che avere una montatura colorata e molto visibile possa nascondere il proprio naso lungo, la realtà è che probabilmente questa aiuterà solo a notarlo meglio! Piuttosto cercate di avere montature fini e poco appariscenti. Il consiglio per chi ha un naso molto lungo o molto grande e sta cercando come scegliere gli occhiali da sole è comunque quello di ripiegare su montature con lenti rotonde o, ma solo in pochi casi, con lenti rettangolari.

Un buon modo per nascondere il naso troppo grande con gli occhiali da sole è quello di comprare gli occhiali da sole “oversize”, ovvero degli occhiali dalle dimensioni più grandi del solito, in maniera tale che con degli occhiali molto grandi si riesca a ridimensionare il proprio naso. Potrebbe far sorridere ma in realtà costituisce uno dei modi migliori per nascondere e mimetizzare il proprio naso dietro un buon paio di occhiali da sole. Non scegliete tuttavia vie di mezzo: meglio o un estremo o l’altro: ricordate poi che una montatura che si presenti alta e poco spessa potrebbe mettere in risalto il naso. Vita semplice ha chi invece nel volto ha un naso piccolo: semplicemente dovrà scegliere degli occhiali più piccoli, per evitare di far notare questo difetto bilanciandolo.

Normativa Europea Occhiali da Sole e Lenti a Contatto

Normativa Europea Occhiali da Sole

Gli Occhiali da Sole, oltre ad essere un accessorio di stile, estetico e di moda, costituiscono un dispositivo di protezione individuale: gli occhiali da sole sono infatti un vero e proprio dispositivo di protezione individuale destinato a salvaguardare e proteggere il nostro apparato visivo dai possibili rischi causati dalle radiazioni solari intense.

Gli occhiali da Sole sono considerati dispositivi di protezione individuali di prima categoria. In quanto tali, gli Occhiali da Sole sono regolamentati da diverse normative europee, recepite in Italia come norma UNI EN 1836:2006, ed in seguito ad alcune modifiche come UNI EN 1836:2008.

Anche se per qualcuno gli Occhiali da Sole sono solo un accessorio di moda, l’acquisto di un paio di occhiali da sole deve essere ponderato bene se si ha a cuore la salute dei propri occhi. Infatti anche se quando la luce è intensa l’occhio provvede già alla propria difesa con il restringimento delle palpebre, la restrizione della pupilla, la schermatura del cristallino e dei pigmenti della retina, se l’esposizione dell’occhio alla luce solare è prolungata si è soggetti a danni che possono essere evitati con l’uso di occhiali da sole scuri.

Quando dobbiamo acquistare un paio di Occhiali da Sole, la tentazione di rivolgersi alla prima bancarella è forte, vista la differenza tra i prezzi praticati rispetto al tradizionale negozio di ottica. Ma se gli Occhiali da Sole non sono conformi alle prescrizioni di legge,  questi possono causare problemi seri alla vista, come ad esempio cataratta, degenerazione maculare e congiuntiviti.

Per assicurarsi un corretto acquisto di un paio di Occhiali da Sole sono sufficienti pochi accorgimenti.

Cosa controllare quando si acquista un Occhiale da Sole

occhiali-da-sole-normativa-europeaInnanzitutto, prima di acquistare un paio di occhiali da sole è necessario controllare una serie di elementi, senza farsi influenzare dal prezzo o dal design. I prodotti in commercio devono sempre presentare il marchio CE e una nota informativa, che indicano oggetti conformi alle leggi comunitarie. In caso di assenza di questi elementi cambiate subito prodotto.

 La nota informativa. Gli occhiali da sole devono essere accompagnati dalla nota informativa nella quale devono essere indicati:

  • le istruzioni d’uso;
  • i limiti di impiego;
  • la classe ottica (1a o 2a);
  • il tipo di filtro solare (fotocromatico, ecc.)
  • il grado di protezione (da 0 a 4, dal piu’ chiaro al piu’ scuro);
  • il fabbricante o mandatario;
  • la marchiatura CE (conformità europea).

Un’ulteriore tutela per il consumatore è poi la specifica nei prodotti alla norma UNI EN 1836, che indica l’utilizzo di una norma tecnica riconosciuta per rispettare i parametri di sicurezza. Certo tutto questo non basta, perché la nota informativa può essere allegata anche ad un paio di occhiali fasulli. E allora come si deve fare? Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un ottico referenziato … e ricordati che, a parità di prestazioni e di qualità, spesso è la marca che fa lievitare il prezzo!

Sostanzialmente, un occhiale da sole in cui non è chiaramente evidenziato quanto suddetto non è a norma. Per maggiori informazioni leggi anche questo articolo dell’ Unione Nazionale Consumatori.

Classificazione delle lenti degli Occhiali da Sole secondo la Normativa Europea Occhiali da Sole

Al momento della scelta degli occhiali da sole è poi importante concentrarsi su un altro aspetto fondamentale: la lenteLe lenti possono essere di cristallo o di resina. Le prime non si graffiano però si possono rompere e pesano di più, le seconde sono leggere ma possono graffiarsi.

La normativa Europea Occhiali da Sole suddivide gli occhiali da sole in 5 categorie in base al loro potere filtrante:

  • Occhiali da Sole categoria 0: Occhiali con lenti minimamente oscurate, Lenti fotocromatiche allo stato più chiaro. Trasmettono una percentuale di luce dell’ 80-100%. Gli Occhiali da Sole della categoria 0 vanno utilizzate in luoghi chiusi o con cielo coperto
  • Occhiali da Sole categoria 1: Occhiali con lenti leggermente oscurate che trasmettono una percentuale di luce del 43-79% . Gli occhiali da sole della categoria 1 vanno utilizzati con luce solare attenuata
  • Occhiali da Sole categoria 2: Occhiali con lenti mediamente oscurate che trasmettono una percentuale di luce del 18-42% e vanno utilizzati con luce solare media
  • Occhiali da Sole categoria 3: Occhiali da Sole con lenti fotocromatiche allo stato più scuro che trasmettono una percentuale di luce del 8-17%. Gli occhiali da sole ella Categoria 3 vanno utilizzati con Luce solare intensa
  • Occhiali da Sole categoria 4: Occhiali da Sole con lenti scurissime che trasmettono una percentuale di Luce del 3-7%. Vanno utilizzati con luce solare estremamente intensa (alta montagna, mare, neve, ghiacciaio nelle ore centrali della giornata.

Quest’ultima categoria non è adatta alla guida, tanto che il divieto di condurre un veicolo indossandole deve essere specificato nel foglietto informativo fornito al momento della vendita.

Le lenti possono essere inoltre:

  • fotocromatiche (adattano l’intensita’ del proprio colore alla quantita’ di luce);
  • polarizzanti (filtrano i riflessi);
  • degradanti (forte riduzione della luce solare).

In base alla qualità ottica delle lenti si ha la seguente qualifica:

  • Classe ottica 1a;
  • Classe ottica 2a.

La Classe ottica 1a è migliore.

La colorazione delle lenti è piuttosto varia: si va dal trasparente che ferma le radiazioni ultraviolette (anche le finestre di casa svolgono questa funzione) al giallo ( indicato in caso di cielo nuvoloso in particolare per gli sciatori) al verde, marrone e grigio che sono i colori più riposanti.

Eocchiali.it ti propone esclusivamente prodotti nuovi autentici e originali e di primissima qualità

Normativa Europea Lenti a Contatto

Le Lenti a Contatto, utilizzate sia per correggere difetti visivi sia per motivi estetici, sono dei dispositivi medici che vanno utilizzate seguendo attentamente le istruzioni d’uso per una loro corretta applicazione, rimozione, pulizia e manutenzione.

In Europa le Lenti a Contatto, così come gli Occhiali da Sole, devono attenersi alla Normativa Europea: le lenti a contatto sono coperti dalla Direttiva 93/42/CEE che riporta una serie di riferimenti a norme tecniche sui requisiti che devono avere le lenti a contatto e i liquidi per la loro conservazione.

Inoltre:

  • Per assicurare regole comuni è stata aggiornata e pubblicata la nuova edizione della norma internazionale UNI EN ISO 14534:2009 “Ottica oftalmica – Lenti a contatto e prodotti per la cura delle lenti a contatto – Requisiti fondamentali”.
  • Ai sensi del D.M. 3 febbraio 2003, l’ applicazione delle lenti a contatto può essere eseguita solo quando le condizioni anatomo-funzionali dell’occhio lo consentono e quindi dopo un accurato esame da parte del medico specialista oculista e/o dell’ ottico applicatore.

Per quanto suddetto, per acquistare lenti a contatto online, è necessario essere in possesso di una regolare prescrizione oculistica  che certifica al porto delle lenti a contatto.

Occhiali da sole per un viso piccolo? Segui questi semplici consigli

occhiali-da-sole-per-volti-piccoliMolte persone, in modo particolare alcune ragazze, hanno alcune difficoltà nello scegliere gli occhiali da sole da acquistare per via del loro volto molto piccolo, che difficilmente si adatta a qualsiasi tipo di montatura. Chi ha una faccia piccola può facilmente capire che non è facile scegliere degli occhiali da sole senza correre il rischio di sembrare un insetto o far storcere un po il naso… in questo articolo cercheremo di aiutare chi ha un volto piccolo e vuole trovare un modo per scegliere gli occhiali da sole adatti alle proprie caratteristiche.

La prima cosa che bisogna controllare per chi ha un volto piccolo nella scelta degli occhiali da sole sono i naselli, non devono essere troppo grossi o possono infastidire parecchio; poi bisogna passare alla misura effettiva degli occhiali da sole e all’elasticità delle aste di questi. I modelli migliori per chi ha il volto piccolo sono sicuramente gli occhiali da sole da aviatore, ormai resi celebri in tutto il mondo per la loro praticità e bellezza dalla marca Ray-Ban; per scegliere gli occhiali da sole per volti piccoli potreste cercare appunto di controllare la misura delle aste e la larghezza totale dell’occhiale. Anche gli occhiali circolari possono andare bene per chi ha un volto molto piccolo perché si adattano facilmente ai lineamenti del viso senza spezzarli completamente e dando un tono differente rispetto a quelli che continuano semplicemente il tratto del viso. Di nostro consigliamo comunque di prendere in considerazione i modelli di occhiali da sole da aviatore e in particolare quelli a goccia, che riteniamo i più indicati a fare da cornice a un volto di piccole dimensioni.

Come capire quali occhiali da sole stanno bene? Il segreto è nel viso

Prendere degli occhiali da sole facendo attenzione al proprio aspetto non è sempre una cosa così semplice come sembra: infatti bisogna considerare anche alcuni aspetti che non sempre sono facilmente intuibili come ad esempio la forma della propria testa. Come sapere se la montatura di occhali da sole che stai pensando di acquistare è davvero quella adatta a te? Prima di tutto hai bisogno di riconoscere che tipo di volto hai, scegliendo fra volto rotondo, volto ovale, volto squadrato, volto cuoriforme. Per scoprirlo potresti semplicemente farti una fotografia e controllare i modelli di volto, ma anche chiedere a un amico o un amica può essere un’idea accettabile. Una volta che hai trovato il volto che ti racchiude di più il percorso è tutto in discesa: puoi iniziare a prendere occhiali da sole che riescano a completare i tuoi lineamenti.

Guarda lo schema per riconoscere il tuo tipo di viso e scegliere gli occhiali da sole adatti a te e ti stanno bene:

formaviso-scegliere-occhiali

Se il tuo volto è di tipo cuoriforme allora ti converrà scegliere degli occhiali da sole squadrati ma rotondeggianti, oppure a “occhi di gatto” o anche sportivi.  Per i volti rotondi la faccia deve equilibrarsi quindi sono consigliate forme rettangolari e delineate per contrastare i tratti troppo morbidi del proprio volto. Chi ha un viso ovale può scegliere fra diversi tipi di occhiali ma i migliori sono quelli da aviatore o rotondeggianti; anche i rettangolari classici però possono andare bene, se squadrati. Chi ha un volto preminente più su aspetti lineari e quindi un volto rettangolare deve andare a contrastare questa tendenza dei suoi tratti e scegliere un paio di occhiali da sole che possano valorizzarlo meglio equilibrando i lineamenti: quindi sono perfetti e stanno bene gli occhiali dalle lenti rotonde, quelli da aviatore o gli occhiali da sole ” a scudo”.

quale-occhiale-da-sole-scegliere-in-base-al-volto

 

 

Come sembrare più giovani con gli occhiali: consigli per scegliere la montatura

come-sembrare-giovani-con-gli-occhiali

Un problema che hanno tutti è sicuramente il tempo: questo purtroppo passa in fretta e con esso l’età e la vecchiaia avanza verso di noi. Cosa possiamo fare per combattere l’aspetto anziano tramite i nostri occhiali e sembrare più giovani?
Questo articolo è scritto per chi essendo giovane dentro voglia apparire giovane anche fuori e per chi in generale non voglia che la propria montatura trasmetti un’età elevata ma che invece voglia sembrare più giovane grazie ai propri occhiali.

Gli occhiali non devono aggiungere anni al tuo viso ma devono piuttosto trasmettere emozioni positive: può aiutare per esempio prendere un paio di occhiali sportivi, sempre in voga.

Alcuni consigli che possono aiutare a evitare di sembrare vecchi con l’età per quanto riguarda gli occhiali è sicuramente fare attenzione a scegliere montature che aiutino a cammuffare o distogliere l’attenzione dalle pieghe: per fare questo servono montature evidenti e spesse, possibilmente in palstica e colorate.

Avere una montatura per occhiali che risulti spessa ai lati può conferire un aspetto più giovanile perché mette in risalto la struttura ossea di chi li indossa.

Un’altro consiglio da dare a chi sta cercando degli occhiali o una montatura che lo faccia sembrare più giovane è senz’altro quella di eliminare le montature metalliche sottili e di dare spazio ai colori e agli occhiali spessi; consigliato è la montatura rossa e blu profondo. Magari anche associare più capi vestiari fra di loro con gli occhiali può essere un punto a favore per apparire più giovani.

Ultimo consiglio per sembrare più giovani ma anche per essere più sereni è quello di ridere più spesso e trasmettere emozioni positive: questo non ha molto a che vedere con la scelta degli occhiali per apparire giovani ma è un consiglio che vale sempre, tenendo presente poi il fatto che gli occhiali possono mostrare meno anni di quelli che abbiamo grazie alle emozioni che fanno provare a chi ci guarda mentre li stiamo indossando.

Occhiali da sole alla melanina: un nuovo tipo di lenti da acquistare per proteggere gli occhi

acquistare-occhiali-alla-melanina-lenti

I tipi di protezione per gli occhi riguardanti i raggi solari troppo insistenti sono davvero tanti; in questo articolo parleremo delle lenti a melanina, un tipo di lenti per occhiali da sole fornire una protezione totale.

Cominciamo con lo spiegare cosa sia la melanina, elemento costantemente presente nel nostro corpo: la melanina è prodotta nell’essere umano per aiutare a contrastare gli effetti negativi dei raggi ultravioletti nel corpo; essa è presente in varie zone ma in particolare nella pelle e nei capelli (parti più esposte ai raggi solari) e può determinare caratteri secondari come la colorazione dell’occhio.

Gli occhiali con lenti alla melanina sono forniti di lenti in cui viene sintetizzata in parte la proprietà che la melatonina conferisce e i suoi effetti migliori aiutando a migliorare la vista.
Gli autori di questo prodotto innovativo sono i ricercatori dell’università del Texas (Photoprotective technologies) che si sono adoperati per studiare un nuovo tipo di protezione, più efficace possibile.

Le lenti alla melanina sono riconosciute per la loro capacità di filtrare i colori in proporzione alla loro intensità, riducendo in tal modo i rischi che possono causare degenerazione maculare e cataratta, senza impedirci comunque di fornire un’eccellente percezione dei colori.

La tecnologia che sta dietro alle lenti alla melanina prevede la riduzione del riverbero e la protezione degli occhi dai danni luce del sole che discende direttamente dalla natura. La melanina puà infatti essere utile per la filtrazione con lenti per occhiali da sole, occhiali da lettura, occhiali da computer, occhiali da pilota, occhiali preparati appositamente per la guida notturna, ma anche per occhiali da sportivi e altri tipi di occhiali da sole inventati per altri usi.

Le 5 categorie di occhiali da sole: quali sono e come si differenziano

occhiali-da-sole-matrix-categorie-italiajpg

In questo articolo vedremo le principali 5 categorie di occhiali da sole classificate secondo la normativa italiana e faremo un po di chiarezza sugli occhiali da sole in generale e sui filtri applicabili alle lenti.

Gli occhiali da sole sono uno strumento protettivo individuale utilizzato principalmente al fine di proteggere l’apparato visivo di una persona dalle radiazioni del sole, ma la moltitudine delle loro differenti forme, di colori e di vari materiali che sono impiegati per la realizzazione, li rende anche accessori di moda usati ai soli fini estetici.

Gli occhiali da sole sono uno strumento essenziale per le persone con una forte fotofobia, tra cui gli acromati. Senza gli occhiali da sole queste persone infatti sarebbero perennemente abbagliate, quasi accecate dalla luce: per questo motivo le persone con fotofobia devono indossare occhiali da sole costantemente, spesso anche in ambienti interni.

Le lenti degli occhiali da sole sono tinte in maniera tale da ridurre la luminosità; questo ha l’effetto di ampliare la pupilla e grazie a vari filtri impiegati nella realizzazione delle lenti, è possibile anche ridurre l’impatto derivante da raggi ultravioletti a chi li indossa.

I pericoli maggiori per chi indossa occhiali da sole ma non ha alcuna malattia clinica agli occhi sono sicuramente tanti; per questo esistono varie tipologie di lenti che riescono a rispondere ai diversi bisogni di chi le indossa.

In particolare esistono i trattamenti per filtri colorati che tagliano oppure filtrano tipi di luce, il filtro UV,il filtro polarizzante, la specchiatura. Esistono poi occhiali da sole fotocromatici e occhiali da sole degradanti: la differenza è che i primi si caratterizzano per avere lenti che cambiano la propria colorazione a seconda della luminosità esterna, i secondi invece bloccano parzialmente la luce che arriva dalla parte superiore della lente e lasciano più trasparente la parte inferiore della lente.

In Italia è presente una normativa che permette di suddividere gli occhiali da sole in 5 categorie: vediamole.

Categoria 0 occhiali da sole: gli occhiali hanno lenti molto leggermente sfumate, possibilmente si tratta di occhiali fotocromatici in maniera lieve, sono adatte per luoghi chiusi e per il cielo coperto.

Categoria 1 occhiali da sole: le lenti di questi occhiali sono leggermente più oscurate e permettono una luce solare più attenuata.

Categoria 2 occhiali da sole: questi occhiali sono mediamente oscurati e possono proteggere dalla luce solare di media intensità.

Categoria 3 occhiali da sole: le lenti di questi occhiali sono scure, se sono fotocromatici lo sono in maniera completa e si oscurano intensamente. Sono adatti a luce solare intensa.

Categora 4 occhiali da sole: non è possibile guidare con questi occhiali, sono occhiali da sole da neve o montagna, ghiaccio, adatti a luce molto intensa.

Le percentuali di luce trasmessa dalle categorie di occhiali da sole sono rispettivamente in ordine: 80-100%, 43-79%, 18-42%, 8-17%, 3-7%.